Quindicenne seviziato, il parere del criminologo Posa

«Il narcisismo del branco reso pericoloso dai social»
Il criminolgo varesino Franco Posa, esperto di bullismo, analizza il caso del quindicenne chiuso in un garage e seviziato da quattro coetanei. «La vittima è stata spogliata per essere spersonalizzata, per diventare un oggetto. Oggi i social spingono gli adolescenti al narcisismo di gruppo. Il rischio è di superare il limite anche nella violenza»

Vai all’articolo